Modellino Siluro Whitehead Omaggio Scuola Sommergibili Pola, circa 1940

Modellino Siluro Whitehead Omaggio Scuola Sommergibili Pola, circa 1940

Modellino di Siluro Whitehead fatto realizzare, quale "Omaggio della Scuola Sommergibili Pola", per essere conferito a personaggi rilevanti ed autorità militari dell'epoca in visita presso la Scuola.

La base ed i supporti del siluro, i quali riproducono fedelmente in scala le "caprette" atte al sostegno dello stesso, sono realizzate in bachelite mentre il siluro, il quale può essere asportato dalla base, è minuziosamente prodotto in bronzo tant'è che anche le 2 piccole eliche ruotano indipendentemente l'una dall'altra.


Storia della Scuola Sommergibili di Pola:

La scuola venne istituita nel settembre 1940 a Pola, nei primi mesi dopo l'entrata in guerra dell'Italia nella seconda guerra mondiale, per soddisfare le esigenze formative della componente subacquea della Regia Marina. La scelta della sede nella città istriana avvenne per la sua lontananza dal teatro centrale della guerra in mare. Alla Scuola venne assegnato un complesso rilevato dalla Regia Aeronautica Militare ed opportunamente adattato, in grado di ospitare centinaia di persone fra addetti ed allievi e costituito da diversi edifici dove trovavano spazio alloggi, servizi, sistemazioni didattiche, ed officine. Al comando della scuola venne destinato il capitano di corvetta Folco Buonamici. Alla Scuola vennero assegnati otto sommergibili, che costituirono il GRUPSOM 12, e un paio di navi appoggio/bersaglio.

Nel febbraio del 1942 la Scuola venne riorganizzata in una Sezione didattica a Pola e una Sezione tattica nella città di Fiume, dove venivano svolte le attività di lancio data la presenza di un silurificio nella città quarnerina. Nei primi tre anni di vita nella Scuola i corsi vennero frequentati da circa 700 ufficiali e oltre 5000 militari di tutti i gradi.

Dopo l'armistizio di Cassibile e del proclama Badoglio dell'8 settembre 1943, la Scuola venne spostata in un primo momento a Brindisi e successivamente a Taranto dove venne ricostituito il Comando Sommergibili, riprendendo le attività nel dicembre 1943. Con l'entrata in vigore il 15 settembre 1947, del trattato di pace che imponeva il divieto di possedere sommergibili, la Scuola e il Comando Sommergibili cessarono temporaneamente di esistere e al Comando Sommergibili subentrò MARISTRALSOM che ottemperò al compito di provvedere all'affondamento o alla consegna ad altre marine dei battelli sopravvissuti al conflitto.

Per migliorare l'esperienza di navigazione questo sito e terze parti utilizzano cookies o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per altre finalità, come specificato nella informativa sui cookie.
Clicca su "Consenti tutti" per abilitare tutti i cookie, su "scegli" per selezionare le singole preferenze, su "nega" oppure l'icona di chiusura (x) per non consentire e proseguire la navigazione.